Il tempo del varcare la soglia

biblioteca Savoia

Settembre. Immaginate fosse il titolo di un libro: lo vedete sullo scaffale di una libreria o di una biblioteca. Vi attira il dorso e poi anche la copertina, vi avvicinate e alla fine vi decidete ad aprirlo…

La storia che voglio raccontarvi è quella che ci ha lasciati con fine giugno e che ora vuole riprendere le trame.

Lo studio estivo creativo

I mesi di luglio e agosto li ho dedicati alla stesura del mio libro. Mi sono finalmente decisa di strutturare il mio primo testo, un saggio, un piccolo manuale sulla Filosofia della narrazione come metodo, ma non solo. Le letture sono state approfondite e non si sono ancora esaurite. La stesura di un testo di questo tipo richiede molto tempo, soprattutto perché non voglio improvvisarmi, voglio essere certa di avere basi solide su cui ergere qualcosa che ancora è ampiamente sperimentale.

In questa direzione è venuto molto utile l’accompagnamento di una tesista in Scienze filosofiche di Bologna, di cui sono correlatrice. Ha scelto di intraprendere le tracce della filosofia della narrazione dal punto di vista dell’autobiografia formativa come strumento anche civile e sociale.

Nel frattempo si sono palesate altre occasioni di scrittura con alcuni amici molto cari a me. Questo è il periodo fertile dove la “mia” filosofia urge di esprimersi nella forma della narrazione scritta.

Ho constatato che questo tipo di studio mi appartiene, una ricerca curiosa, viva, che ricerca strade e le approfondisce. Un accompagnare il pensiero per concretizzarlo e giustificarlo.

Sono state utili anche le gite in varie città italiane: da Bergamo a Brescia, capitali della cultura; poi Torino e Roma. Anche in queste occasioni i libri e le narrazioni mi hanno accompagnata. A Roma ho scovato la “Libreria Aseq“: libri sulla mitologia, filosofia, astrologia e molte altre cose esoteriche difficili da reperire altrove. Ovviamente alcuni di questi sono tornati a casa con me e sono pronti ad essere usati in questi prossimi mesi autunnali.

La meraviglia al femminile

Questa estate sono arrivate anche occasioni molto speciali che ho abbracciato con entusiasmo. Una di queste è far parte di un podcast che parla di donne e delle loro storie. Questo sabato è uscita la puntata in cui ho dialogato io in merito al potere della narrazione.

Il programma lo potete trovare su Spotify: COLAZIONE COMPRESA è un podcast prodotto dalla Joyful People Company ed è suddiviso in stagioni tematiche. Il podcast si pone come obbiettivo quello di sondare, con leggerezza e umorismo, gli umori, le sfide e le gioie, di alcune persone che si sono distinte nel loro ambito, con l’obiettivo di condividerne le storie, le curiosità, le riflessioni.

La prima stagione si intitola Lo Specchio di Venere ed è stata realizzata grazie al progetto Museo di Comunità del Comune di Putignano, in collaborazione con l’Assessora Rossana Delfine. Main Sponsor: PowerFood Art Francoforte – esclusivo art restaurant dove la buona cucina incontra la storia, la cultura e l’arte.

Ogni puntata, della durata di 15 minuti, sarà disponibile a partire dalle 8:00 di ogni sabato mattina su Spotify e Apple podcast. Registrato nel Salone Giallo del Museo Civico “Principe Guglielmo Romanazzi Carducci”, la nostra speaker, Agata Paradiso, farà colazione con alcune protagoniste femminili che si sono distinte nel proprio ambito: musica, arte, fotografia, alimentazione, medicina, filosofia e psicologia, istruzione scientifica matematica, politiche d’innovazione etica e sociale e d’inclusione.
Una “colazione” in cui, partendo da come le nostre ospiti iniziano una giornata, si avrà modo di riflettere su varie tematiche, di discutere di passioni e successi professionali, di condividere le loro autentiche storie.

Il mio appuntamento lo potete ascoltare per intero qui.

Novità e nuove collaborazioni

La meraviglia al femminile non si ferma ancora e ci sono moltissime belle cose che stanno bollendo in pentola. La prima di queste è che ci sarà la seconda edizione di “Con Ali di Carta. La narrazione che cura” e oltretutto mi vedrò impegnata in due convegni di medicina molto importanti a cui sono stata invitata per parlare di questa speciale iniziativa che continua a vedermi coinvolta come segreteria organizzativa.

Secondariamente ho ricevuto un invito speciale a far parte di un percorso letteralmente fiabesco! Un invito inaspettato e che mi tiene emozionata e in fremente attesa per l’inizio. Ringrazio quindi Il Tempo delle Meraviglie – Donne, Professioniste e Fiabe, per avermi voluta in questa impresa e nuovissima avventura!

E per aggiungere altri nomi fantastici, posso dire con orgoglio che sono ufficialmente parte del magico team de Il Circo della Farfalla. Anche questo è stato un traguardo inaspettato e ricco di emozione, nonché entusiasmo! La collaborazione era già iniziata nei primi mesi del 2023 e ora continuerà per l’intero anno. Mi sento onorata di farne parte. Li seguivo da tempo, apprezzando il loro modo di lavorare con i più piccoli e le famiglie. L’ambito educativo più vicino a me e nelle mie corde. Sono davvero grata di questo e mi sento molto fortunata.

Infatti per finire (ma non per esaurire) l’estate è stata un momento di lavori in corso per la definizione di BiPo – Associazione Italiana Biblioterapia e Poesiaterapia di cui ne sono fondatrice assieme ai miei carissimi colleghi Marco Dalla Valle, Dome Bulfaro e Paolo Maria Manzalini. Sarà lanciata ufficialmente il 28 ottobre di questo anno e sarà la prima associazione di categoria per chi lavora con la biblioterapia e la poesiaterapia.

Per concludere le nuove storie sono appena iniziate e molti altri libri verranno aperti; perciò seguitemi perché sto lavorando ad altrettante meraviglie che, come si dice all’inglese, sono attualmente ‘work in progress’ e attendono solo di essere svelate… Buon settembre a tutti e a tutte!

Condividi

Arte e disabilità

Domenica scorsa sono stata al Museo Diocesano di Milano, presso il quale c’è una mostra fotografica temporanea dal titolo “Divine creature”, la bellezza che trasfigura

leggi

Filosofia della comunicazione

Nei miei anni di formazione ed esperienza lavorativa ho riflettuto molto sulla definizione da dare al contenitore del mio operato. Già il fatto che oggi

leggi

Salute o ben-essere: quale rinascita?

La parola salute proviene dal latino “salus“, che letteralmente può tradursi in salvezza, incolumità e integrità. Infatti, l’etimologia della parola sta a indicare proprio uno stato

leggi